ANPAD - Associazione Nazionale Produttori Autori Deejay

Dischi, streaming e diritti d’autore: analisi sull’industria musicale nel 2019 (mercoledì 12 giugno 2019)

Dischi, streaming e diritti d’autore: analisi sull’industria musicale nel 2019

l'industria musicale viaggia su note e carbura su numeri, e nell’ultimo business report stilato al termine di International Music Summit, conferenza annuale tra le più importanti per il settore dance/elettronico, di numeri ce ne sono davvero tanti.

Ad aprire il report un dato molto particolare, che forse non ci saremmo mai aspettati. Secondo l‘IFPI Global Music Report 2019 l’Europa sarebbe ultima nellaclassifica dei ricavi provenienti dallo streaming. Prima della classe l’America Latinacon un +17% di guadagni, seguita dal Nord America col +14% e dall’Oceania, medaglia di bronzo, con “solo” si fa per dire il +12%. Un mero +0,1% invece per il vecchio continente.

In una speciale classifica per incassi invece, troviamo sul podio lo streaming, che col suo +21% doppia il ricavato del formato “fisico” (+10%) e doppia anche il profitto ricavato dai diritti d’autore, anch’essi al +10%. Per una crescita totale che ammonta al +9,7% per quanto riguarda gli introiti globali dell’industria della musica.

Germania e Canada vedono crescere rispettivamente lo share musicale del +0,7% e +1,1% (+7,1% e +5,9%) rispetto al 2017,mentre gli Stati Uniti e la Gran Bretagna calano dello 0,5% e del 2,1%, con un totale del +3% e +9,5% di share, sempre rispetto all’annata 2017.

Ma quali sono i generi più popolari? La musica elettronica, con un 32%, si pone al terzo posto della classifica generale dei generi più popolari, e lo fa con la Dance. Primo posto per il Pop col 64% e secondo gradino per il Rock, che sale al 57%. Per quanto riguarda invece Beatport, specializzato nella vendita digitale di musica elettronica, la classifica è forse un po’ scontata, ma non banale. Sul podio troviamo rispettivamente Techno, Tech House e House. Significativo anche il quinto posto di Melodic House & Techno, che scalano la classifica ad appena un anno dall’approdo sulla piattaforma. Calo drastico invece per Deep House e Drum & Bass, che registrano un calo nell’ultimo anno.

Questi i dati dell’IMS Business Report per il 2019, che tra conferme e novità, ci fa notare come sia oramai lo streaming ad alimentare l’intera industria musicale.